Researc.her - Mayus Sierra

Quando sono tornato in Spagna molte lune fa, ho incontrato Mayus. Era una grande vicina e un'amica migliore. Abbiamo condiviso un passato e un presente simili, passando dalla psicologia alla progettazione, è stato delizioso condividere alcune di queste esperienze con lei.

Caro lettore, penso che ti piacerà tanto quanto ho fatto per sapere cosa sta facendo adesso e cosa deve condividere con noi.

Puoi presentarti?

Ciao! Sono Mayus, ricercatrice, progettista di servizi e interazione. Ero di base a Madrid ma un anno fa sono tornato nelle Asturie, quindi ora lavoro a distanza, cercando di trovare quell'unicorno chiamato "equilibrio lavoro-vita".

Qual è il tuo background?

Dopo aver completato la mia laurea in Psicologia, ho iniziato a lavorare come ricercatore presso l'Università di Oviedo, con particolare attenzione alla psicologia sociale. Dopo alcuni anni (e una grande crisi economica!) Ho deciso di andare avanti, ed ecco dove ho trovato il mondo UX. Ho seguito il corso Vostok di Javier Cañada e alcuni mesi dopo ho iniziato a lavorare nel Fiordo di Madrid come stagista. Lì sono cresciuto come designer. Sono stato coinvolto in molti progetti di "concept design", quindi la ricerca è stata una parte fondamentale per costruire qualcosa basato su bisogni reali.

Dopo 6 anni nel fiordo, sono tornato alle Asturie e ho fatto una pausa per passare un po 'di tempo con mio figlio neonato. Ora sono tornato in gioco, lavorando da remoto per Hanzo Studio.

Nel campo della ricerca, quali professionisti femminili ti hanno ispirato?

Lorna Ross ha avuto un grande impatto su di me dopo averla vista all'evento Kitchen di Fjord parlando della sua esperienza come direttore del design presso il Center for Innovation presso la Mayo Clinic. Lì, ha lavorato per migliorare l'esperienza dei pazienti in ospedale e ha affrontato sfide quando ha dovuto spiegare il valore della progettazione agli operatori sanitari.

Jee Park è uno dei miei cervelli di ricerca preferiti. Ha una forte capacità di estrarre approfondimenti da enormi quantità di dati. Se vuoi conoscerla un po 'di più, puoi trovarla a Impossible (Londra).

Joumana Mattar è una ricercatrice fantastica e la regina dei seminari; è una grande facilitatrice e propone attività che ti aiuteranno a ottenere il massimo dai partecipanti. La puoi trovare nel Fjord Madrid.

Secondo te, qual è il valore della ricerca progettuale?

È la base di un servizio di successo. La ricerca progettuale si concentra sulla ricerca e la comprensione dei problemi reali che gli utenti devono affrontare e aiuta a definire lo scopo finale di un progetto.

In questo modo evitiamo di sviluppare non solo ciò che è tecnicamente possibile, ma anche utile per gli utenti finali.

Spesso nemmeno i nostri clienti hanno una definizione molto chiara o attuabile del servizio e la ricerca progettuale li aiuta a trovare un modo e costruire una tabella di marcia per quel servizio.

Un valore molto utile per i progettisti è che i risultati della ricerca uccidono opinioni ed esperienze personali, concentrandosi solo su approfondimenti di impatto reale.

Quali ostacoli trovi nel tuo lavoro quotidiano?

Il primo è, ovviamente, budget! La fase di ricerca è ancora qualcosa di difficile da vendere e, anche in questo caso, il budget non è di solito sufficiente per pianificare una ricerca adeguata. Comunque, se non hai molto tempo, alcune ricerche sulla guerriglia possono portare preziose informazioni.

Un altro punto dolente di solito appare quando si lavora con agenzie di reclutamento esterne. Non avere le domande giuste nello screener può portare alcuni problemi e farti finire con un campione diverso da quello che ti aspetti, quindi è molto importante essere specifici e chiarire tutto con l'altra squadra.

Un argomento importante che dovrebbe essere un ostacolo, ma positivo, è l'etica. Durante la mia precedente esperienza di ricerca in Academia, ho imparato l'importanza di valutare il tempo e lo sforzo dei nostri utenti, di farli sentire a proprio agio e rispettati. Assicurati che la tua ricerca non avrà un impatto personale negativo su di loro. E, naturalmente, se vieni pagato per il tuo lavoro, anche gli utenti coinvolti nella tua ricerca dovrebbero ottenere un risarcimento.

Infine, coinvolgere tutto il team in diversi momenti del processo di ricerca (PM, IxD, Visual designer, sviluppatori, ...) consente di risparmiare molto tempo e di assicurarsi che le intuizioni apprese non si perdano sulla strada.

Questo non è possibile a volte e molto difficile per la maggior parte. Dovremmo comunque cercare di trovare spazi e momenti comuni per condividere dove siamo nella pianificazione e cosa abbiamo imparato finora.

Come vedi il futuro della ricerca?

Spero che il valore della ricerca aumenterà man mano che il mercato del design matura in Spagna. Quindi speriamo di essere in grado di espandere le fasi della ricerca e approfondire tecnologie come la realtà virtuale, i gadget integrati nei nostri corpi o nessun progetto di interfaccia utente.

Quando si parla di persone, emergeranno anche nuove esigenze per nuove strutture familiari, nuovi posti di lavoro in arrivo e altri che scompaiono, persone che vivono più a lungo, ...
Il mio sogno personale: spero che Design Research sia anche coinvolta nel processo di miglioramento della dimensione sociale delle aziende. Contribuire a creare ambienti di lavoro più inclusivi e diversificati.

Il futuro della ricerca sembra tanto interessante quanto stimolante.

Puoi dare qualche consiglio a qualcuno che sta iniziando adesso?

Sii di mentalità aperta e goditi il ​​viaggio mentre ti metti nei panni degli altri. Partecipa, partecipa, osserva e partecipa. E mai, mai pensare di conoscere già le risposte, potresti essere sorpreso.

Succede, quindi cerca di prevenire ma anche di essere flessibile. Testa sempre i tuoi script; fallo con i primi utenti e poi prenditi del tempo per rivedere e ripensare. Cerca di prevedere i futuri limiti nel processo di progettazione e pianifica la ricerca, in modo da ottenere risposte solide a cui fare riferimento quando sorgono dubbi.

Guardati intorno e passa un po 'di tempo a leggere su altri campi come la psicologia, l'antropologia o il mondo degli affari. Questo ti porterà a una comprensione più ricca di cause, effetti e comportamenti.

Per favore, raccomandare 3 libri che ami della ricerca

Basta una ricerca, di Erika Hall
Ricerca progettuale: metodi e prospettive, di Brenda Laurel.
Intervista agli utenti: come scoprire approfondimenti avvincenti, di Steve Portigal

Spero ti sia piaciuto sapere di più su Mayus! La puoi trovare su Linkedin e inviare un po 'd'amore.

Questo articolo fa parte di una serie di interviste con ricercatori eccellenti e donne incredibili che mi hanno ispirato. Li pubblicherò a marzo per celebrare il mese delle donne.