Il ciclo di coinvolgimento

Un nuovo quadro per comprendere la vita civile in America

Questo post introduce il Cycle of Engagement, un nuovo framework per comprendere le fasi di come gli americani si impegnano oggi nella vita civile. Il New Data Project ha recentemente reso pubblica questa ricerca durante un talk alla NewFounders Conference del 2018 a Chicago.

Oggi lo condividiamo online per la prima volta.

Foto di Vlad Tchompalov su Unsplash.

Il New Data Project è stato creato nel 2017 per creare strumenti migliori per l'impegno civico e migliorare i dati che determinano cause e campagne progressiste. Siamo un'organizzazione di prodotti e il nostro focus è sulla costruzione di strumenti digitali che non solo rendano più semplice l'azione civica, ma anche più gratificante, inclusiva e sostenuta.

L'anno scorso, il nostro processo di sviluppo del prodotto è iniziato con quello che ci si potrebbe aspettare: la ricerca degli utenti. Mentre ci aspettavamo che questo sprint di ricerca iniziale avrebbe prodotto spunti per la costruzione di un prodotto migliore, non avevamo previsto che ci avrebbe portato anche a approfondimenti sulla natura dell'impegno civico oggi in America.

Abbiamo parlato con persone in tutto il paese, testato i nostri prodotti con gli utenti e verificato cosa abbiamo scoperto con esperti come Lisa Garcia Bedolla, Kate Krontiris, Allison Anoll e Hahrie Han.

Nel processo, pensiamo di aver scoperto lezioni che andranno a beneficio non solo del nostro lavoro, ma anche di quello di altri team che progettano campagne e tecnologie di coinvolgimento civico.

Oggi, vorrei condividere alcune di quelle lezioni sull'ecosistema, con la speranza che ciò che abbiamo appreso possa aiutare lo spazio progressivo a essere più efficace nel mettere le persone in disparte e, ancora più importante, a mantenerle impegnato a lungo raggio.

In avvicinamento a questa ricerca

Abbiamo iniziato questo lavoro profondamente ispirato dallo sfogo della partecipazione civica sulla scia delle elezioni del 2016.

Centinaia di migliaia di persone hanno iniziato a presentarsi alle marce, scrivere lettere, fare telefonate e persino correre per l'ufficio. Le persone in tutta l'America si rimboccarono le maniche e si misero al lavoro, molte per la prima volta in assoluto e molte senza che nessuno dicesse loro cosa fare. In questi ultimi 18 mesi abbiamo visto la democrazia al suo meglio.

Ma sapevamo anche che questo storico slancio di coinvolgimento rappresentava un'enorme sfida: ora che così tanti sono entrati nell'arena, come possiamo farli rimanere?

Ora che così tanti sono entrati nell'arena, come possiamo farli rimanere?

Nel corso di diversi mesi, Ayla Newhouse, Sara Al Mughairy e io abbiamo tentato di rispondere a questa domanda, iniziando parlando con persone in tutto il paese.

Abbiamo intervistato americani di ogni giorno, attivisti di base e organizzazioni progressiste, grandi e piccole. Abbiamo parlato con persone lungo tutto lo spettro dell'impegno civico, da quelli che non avevano mai partecipato a quelli che erano candidati per un incarico. La nostra ricerca ci ha persino portato in prima linea nel cambiamento, lavorando in Virginia, New Jersey, Pennsylvania e Arizona per elezioni storiche in cui abbiamo assistito a una bella rinascita di candidati e valori progressisti.

Quando abbiamo iniziato a elaborare ciò che stavamo ascoltando e osservando, ci siamo resi conto che le persone che abbiamo incontrato non solo avevano relazioni complesse con l'impegno civico, ma che le loro vite civili spesso occupavano un paradosso interessante.

Dozzine di interviste e centinaia di bigliettini in seguito ... diverse storie e lezioni importanti.

C'erano persone come la donna di Chicago, che correva per un ufficio locale sulla trentina, ma ora sulla cinquantina, si sente così indifferente che raramente vota. E un giovane di colore della Florida che è cresciuto pensando di non poter mai fare qualcosa di significativo nella sua comunità fino all'accusa di crimini d'odio avvenuta dopo le elezioni del 2016. E una donna di Washington, DC, che mentre lavorava alla Casa Bianca, non ha mai votato per il consiglio di condominio del suo edificio.

Quando abbiamo iniziato a dare un senso a queste storie, abbiamo iniziato a scoprire alcuni importanti risultati:

  • Il rapporto delle persone con l'impegno civico può cambiare notevolmente nel tempo.
  • Persone di diversa estrazione e comunità spesso si relazionano in modo molto diverso all'impegno civico.
  • Le persone si impegnano in modo diverso nelle diverse parti della loro vita personale e professionale.

Modellare l'impegno civico

L'impegno civico è spesso concettualizzato come una scala

Per comprendere questi risultati, abbiamo esaminato i modelli esistenti per mappare ciò che abbiamo appreso. Questo ci ha portato a un concetto che potresti già conoscere: la Scala del fidanzamento.

È la struttura che ha definito il modo in cui molti capiscono come si passa dall'essere uno spettatore all'essere un attivista.

The Ladder dipinge un'immagine lineare dell'impegno civico - in cui qualcuno inizia a un gradino minore e si fa strada. Dipinge anche un'immagine statica, nel senso che una volta che salgono a un nuovo gradino, il loro livello di impegno rimane costante prima di avanzare al successivo.

Mentre pensiamo che modelli come Ladder of Engagement offrano importanti prospettive per questo lavoro, non pensavamo che catturasse la complessità, la sfumatura e le frequenti contraddizioni che abbiamo incontrato ripetutamente.

Alla fine, abbiamo stabilito che avevamo bisogno di un modo per visualizzare meglio la complicata natura della vita civile, in modo da poter iniziare a identificare le emozioni, le motivazioni, le esperienze e le relazioni che consentono un impegno prolungato nel tempo.

Quindi, per rispondere alle nostre stesse domande, abbiamo creato un nuovo quadro per la comprensione dell'impegno civico.

Il ciclo di coinvolgimento

Di seguito è quello che chiamiamo il ciclo di coinvolgimento. Questo è il nostro nuovo modello per comprendere le fasi di come gli americani si impegnano oggi nella vita civile.

Mentre abbiamo creato questo framework per noi stessi, crediamo che offra una prospettiva migliorata che potrebbe essere utile anche per altre organizzazioni e individui che lavorano in questo spazio.

Come funziona

Noterai che ci sono due lati del ciclo: il circuito a sinistra spiega gli schemi delle persone che rimangono disimpegnate. E a destra, c'è un circuito che spiega gli schemi delle persone che si impegnano e rimangono impegnate.

Poiché siamo particolarmente interessati all'aumento del coinvolgimento, abbiamo trascorso la maggior parte del nostro tempo a esplorare i concetti a destra.

Esaminiamo il ciclo in modo un po 'più dettagliato:

  1. Evitamento (viola chiaro): molte persone spesso iniziano qui: non coinvolte e incerte su cosa fare al riguardo.
  2. Apprendimento (verde acqua): è qui che qualcuno inizia a conoscere i problemi e inizia a sviluppare una competenza personale per agire.
  3. Considerando l'azione (verde): è qui che qualcuno valuta quale ruolo ha come partecipante civico e cerca le giuste opportunità di coinvolgimento.
  4. The Ask (azzurro): è qui che qualcuno è invitato a fare qualcosa, o da un'altra persona o organizzazione, o perché si sentono internamente chiamati ad agire.
  5. Impegnarsi (arancione): dopo aver risposto alla chiamata per agire, è qui che vediamo le persone intraprendere azioni civiche iniziali, come uscire in una marcia, fare una chiamata al loro senatore o firmare una petizione online.
  6. Impegno / sostegno (blu scuro): dopo aver intrapreso l'azione iniziale, è qui che qualcuno si impegna a fare di più e trova il modo di sostenere. Qui è dove vogliamo più persone.
  7. Valutazione / Riflessione (viola scuro): è qui che qualcuno valuta ciò che ha fatto e se ha importanza. Ciò porta a un bivio verso la fine del ciclo in cui alcune persone si prendono il tempo di riposare, riprendersi e agire di nuovo, e alcuni si sentono bruciati e regrediscono nuovamente in inattività.

Questo nuovo modello di coinvolgimento ci fornisce un quadro per identificare dove le persone sono bloccate dall'agire o andare oltre. Riconosce inoltre che il livello di coinvolgimento di qualcuno può variare notevolmente e cambiare gli straordinari. E, soprattutto, ci aiuta a iniziare a vedere chiaramente le opportunità di svolgere un lavoro aggiuntivo in modo da poter coinvolgere più persone.

Quello che abbiamo imparato

Pensiamo che il Ciclo presenti alcune interessanti implicazioni per il lavoro di aiutare le persone a rimanere coinvolte.

In questo post condividerò tre dei nostri preferiti.

Lezione 1 | La rabbia non è abbastanza. Dobbiamo far sperare le persone.

La prima dimensione che abbiamo visto attraverso il ciclo sono state le emozioni, e forse l'emozione con cui tutti abbiamo più familiarità in questo momento è la rabbia. Ne abbiamo fatti molti in giro - sta alimentando la nostra resistenza progressiva. E per una buona ragione.

Ma guarda dove cade la rabbia nel ciclo:

La rabbia è solo un punto di partenza.

È solo un punto di partenza. La rabbia da sola è una posizione estenuante da mantenere e non ci sosterrà. Le persone che persistono dovranno sentirsi motivate da qualcosa di più della semplice rabbia.

Un attivista con cui abbiamo parlato a Seattle ha affermato questo per noi:

“All'inizio le persone si sono presentate perché erano arrabbiate. Ma ora ho bisogno di trovare un modo per attirare di nuovo le persone, forse renderlo più positivo e ottimista. Le persone si stancano di tutto ciò che è così deprimente. "

Per aiutare le persone a rimanere, dovremo capire di quali tipi di supporto emotivo avranno bisogno durante il resto del ciclo, emozioni come passione, eccitazione, potenziamento e, soprattutto, speranza.

Possiamo guardare alla storia per vedere che i movimenti di maggior successo non ci fanno semplicemente resistere. Hanno anche una visione del futuro in cui le persone possono credere. Ci ispirano a sognare un mondo diverso, ed è per questo che il nostro lavoro è così diverso da quello dei repubblicani, o come ha detto il mio amico DeRay Mckesson durante la nostra intervista con lui,

"Come progressisti, l'obiettivo è davvero quello di portare le persone in un mondo che non abbiamo mai visto prima."

Questo richiede un lavoro ponderato e intenzionale. Per convincere le persone a rimanere coinvolte, dobbiamo aiutarle a immaginare il mondo che vogliamo creare, non con un'agenda politica di 9 punti, ma in termini chiari e in un modo che lasci le persone speranzose e comprate in questo visione del futuro.

Lezione 2 | Le persone devono sentirsi importanti.

Per approfondire l'impegno, le persone devono percepire che la loro partecipazione è importante e porterà effettivamente a cambiamenti significativi per se stessi e le loro comunità.

La sensazione di avere importanza è importante all'inizio del ciclo quando qualcuno sta prendendo in considerazione l'azione, in genere a partire da un luogo di interesse personale o dal desiderio di affrontare un problema personale nella propria vita.

La sensazione di avere importanza è importante sia prima che dopo l'impegno.

È anche importante essere coinvolti dopo l'azione iniziale: hanno partecipato a una marcia, hanno sostenuto una causa online o addirittura votato per la prima volta.

A questo punto, le persone sono alla ricerca di un senso di realizzazione personale collegato a come percepiscono ciò che hanno fatto - pensano che ciò che hanno fatto sia stato efficace nel creare il cambiamento? Li ha fatti sentire realizzati? E, soprattutto, hanno trovato nuove relazioni o acquisito capitale sociale? Queste sono tutte cose che aiutano le persone a sentire lo scopo, il significato e la realizzazione emotiva che li aiutano a sapere che contano.

Abbiamo ascoltato ripetutamente storie di persone che non erano convinte che il loro contributo fosse importante nel quadro generale. Queste sono anche persone che conducono vite molto impegnate e pensano che il nostro sistema politico non sia il luogo in cui avvengono cambiamenti significativi, almeno non per le cose a cui tengono. La loro inazione, quindi, non dovrebbe sorprenderci. È una decisione razionale.

Lisa Garcia Bedolla ci ha chiarito questo dicendo:

"Non è che le persone siano pigre. Non è che a loro non importa. È che pensano di non avere il potere di fare nulla ".

La partecipazione senza alcun senso di potere è un'esperienza vuota e frustrante. Questo è il motivo per cui molte persone, specialmente quelle senza un senso di potere esistente nel nostro processo politico, non persistono nel loro impegno.

Ciò è particolarmente vero per le persone emarginate, le persone di colore e i giovani - tutti i gruppi di cui abbiamo bisogno delle voci ora più che mai.

Ma ci sono alcune cose che possiamo fare per aiutare le persone a sentirsi importanti.

Per convincere le persone a rimanere coinvolte, possiamo aiutarle a capire come la loro partecipazione avvantaggia se stesse, non noi. Inoltre, possiamo aiutare le persone ad agire in modo da allinearsi con il loro interesse personale, le loro abilità uniche e le loro reali motivazioni, e non solo ciò che pensiamo che dovrebbero fare. E una volta che hanno preso provvedimenti e si sono fidanzati, possiamo aiutarli ad approfondire e sostenere il loro impegno mettendo in evidenza i progressi rispetto ai risultati a cui tengono, e in particolare alle persone a cui tengono.

E questo ci porta alla nostra terza lezione.

Lezione 3 | Dobbiamo rafforzare le relazioni.

La nostra ricerca ha scoperto che relazioni forti sono fondamentali per sostenere l'impegno civico.

I movimenti sono fatti di connessioni da uomo a uomo. Sono quelle relazioni che fanno sentire le persone parte di qualcosa. Questa connessione con le persone che condividono i nostri valori e le nostre identità costruisce nuove relazioni e rafforza quelle esistenti. Poiché le persone spesso agiscono per conto della loro comunità, le relazioni sono ciò che li motiva a prendersi cura e a dare un significato alle loro azioni.

Quando le relazioni si approfondiscono, le persone iniziano a comprendere non solo il loro potere individuale, ma anche il loro potere collettivo. E questa potenza, quando diffusa su una rete, crea uno slancio che attira molte più persone.

Sul ciclo, ci sono 3 punti critici in cui le relazioni forti fanno la differenza:

L'impegno civico è guidato dalle relazioni.

Innanzitutto, The Ask. Ciò può provenire da qualcuno nella vita di una persona che li invita a partecipare, da un'organizzazione con un'opportunità per essere coinvolto o da una motivazione più interna a beneficio della propria comunità.

È importante anche per l'impegno / sostegno: qualsiasi organizzatore che leggerà questo conoscerà il detto, "i volontari vengono per il candidato e rimangono per l'organizzatore". Abbiamo bisogno di altre persone per aiutarci a scavare. Abbiamo bisogno di altre persone per ritenerci responsabili. Abbiamo bisogno di altre persone a cui impegnarci.

Infine, le relazioni contano in Recovery: dopo che qualcuno ha lavorato sodo, avranno bisogno di altre persone per accarezzarle sulla schiena. Per supportarli. E ricorda loro che appartengono a questo lavoro. Senza supporto qualcuno può facilmente scivolare fino al burnout.

Simon Sinek ha detto questo meglio,

“Quando guardi fuori e trovi persone che credono nelle stesse cose che fai, quelle persone diventano fratelli e sorelle in quel momento. Ed è quelle esperienze che ispirano le persone a farlo ancora e ancora. ”

Per mantenere le persone coinvolte, dovremo mettere e mantenere le relazioni al centro di questo lavoro.

Guardando avanti

Quindi cosa stiamo facendo con tutto ciò?

Il nostro team ha incanalato tutto ciò che abbiamo imparato nella costruzione del nostro primo prodotto: VoteWithMe. Durante la creazione di questo prodotto, abbiamo cercato di sfruttare il potere delle emozioni, aiutare le persone a capire come e perché contano e sbloccare il potenziale delle relazioni peer-to-peer. Restate sintonizzati per i post futuri su VoteWithMe e su come questa ricerca è entrata in gioco durante il nostro processo di sviluppo del prodotto.

Sappiamo di non essere i primi o gli unici a fare questo lavoro. Nel condividere questa ricerca, è nostra intenzione contribuire a un movimento più ampio - di organizzatori, campagne e team tecnologici - lavorando duramente per far progredire l'agenda progressiva e coinvolgere le persone.

Ci sono tutti i tipi di conversazioni ed esperimenti in corso in questo momento per sbloccare un maggiore impegno civico in America, e speriamo che questo modello possa migliorare il pensiero di chiunque lavori per costruire quel futuro che non abbiamo mai visto prima.

Mentre ci avviciniamo alla metà del 2018, alle elezioni presidenziali del 2020 e oltre, ci piacerebbe sapere cosa significano queste lezioni per te e il tuo lavoro.

Nell'attuale clima, cause e campagne troppo spesso mancano di tempo, competenza e flessibilità per lavorare oltre le scadenze immediate. Il New Data Project (NDP) è una nuova organizzazione 501 (c) (4) costruita per colmare questa lacuna testando nuovi approcci, guardando oltre l'attuale ciclo e fungendo da laboratorio di ricerca di tecnologia avanzata per i progressisti.